Guia Bazzoni - Gestalt

"Sii come sei, così puoi vedere chi sei e come stai. Lascia per qualche istante ciò che dovresti fare e scopri cosa realmente fai"

F. Perls

Gestalt

La Gestalt nasce da Fritz Perls nella seconda metà del 900 come approccio psicoterapeutico, umanistico, fenomenologico e olistico

che considera, nella sua integrazione mente-corpo-emozione, l'esperienza di vita dell'individuo in tutta la sua interezza.

Il counseling ad indirizzo gestaltico ha mutuato alcuni dei suoi punti cardine proprio dalla psicoterapia della Gestalt:

  • Esperienza di focalizzazione sul "come" piuttosto che sul "perché" di un'azione, evento o comportamento

nella direzione della scoperta di nuovi modi creativi di affrontare gli eventi

  • Lavoro sulla consapevolezza di sé, di ogni parte che ci costituisce, che sia essa corporea, emotiva o cognitiva

  • Attenzione al tempo presente, al “qui-e-ora”, come unico possibile da vivere in cui le cose accadono

e su cui possiamo intervenire e lavorare come spazio di crescita

  • Radicandosi nella visione olistica gestaltica tale per cui non siamo una somma di parti ma un insieme delle stesse,

è fondamentale lavorare sull'integrazione delle parti di sé, riappropriandosi anche di quelle soppresse,

negate o sconosciute e dei piani dell'essere (emotivo, cognitivo e corporeo)